Montepulciano città medievale

Montepulciano, è una città medievale che sorge in collina tra vigneti nobili come il suo vino Montepulciano. E’ una cittadina medievale che merita di essere visitata, con il suo borgo pieno di palazzi d’epoca rinascimentale, chiese e piccoli angoli nascosti dove potete godere di panorami sui vigneti tra Val d’Orcia e Val di Chiana.

Vi consiglio di visitarla dall’alto e scendere dalla via laterale ad anello, dove è pieno di cantine e botteghe enogastronomiche. Se arrivate in macchina parcheggiate nella piazzetta all’inizio della cittadina, piazza Don Giovanni Minzoni, sperando che trovate posto. salite su nel punto più alto con la circolare e poi con calma scendete e visitate con calma ogni angolo di questo borgo.

Cosa visitare a Montepulciano

Arrivati in cima, al punto più alto troviamo Piazza Grande, dove si possono vedere il Duomo, Palazzo Cantucci, Palazzo Comunale e il Palazzo Tarugi.

Non mancano le chiese come quella di San Biagio. La chiesa di Sant’Agostino, Il piccolo museo della tortura, la torre di Pulcinella

Nei dintorni di Montepulciano, poi, i panorami dei vigneti e uliveti. A pochi passi, nei dintorni della città si trovano località come Pienza, San Quirico D’orcia, Bagno Vignoni, Montalcino,

Come arrivare a Montepulciano

In auto da Roma e da Firenze tramite l’autostrada A1 e la E35 e seguire le indicazioni.

Castel di Tora-Lago del Turano

Castel di Tora è un piccolo paesino incastonato tra le montagne della riserva naturale dei Monti Navegna e Cervia. Un borgo tutto in salita dove le viuzze si intersecano tra vicoli e panorama sul lago del Turano. Fa parte del club dei Borghi più belli d’Italia.

Cosa vedere a Castel di Tora

Fanno da cornice poi svariati monumenti e architetture religiose, come il Santuario di Sant’Anatolia e la chiesa parrocchiale di San Giovanni Evangelista.

Architetture come la fontana del Tritone, la torre pentagonale, rimasta sola del castello, l’Eremo di San Salvatore, i ruderi medievali di Cornito. Gli amanti del verde e del trekking non possono fare a meno di visitare le cascate delle Vallocchie, nella riserva dei monti Navegna e Cervia.

Come arrivare a Castel di Tora e Lago del Turano

In moto è una esperienza suggestiva, viaggiando tra le vie tortuose e verdi di questi luoghi. In auto si raggiunge dall’Autostrada A24 Roma-L’Aquila uscita Carsoli, continuare sulla SS5 e seguire le indicazioni.

Lago di Posta Fibreno

Il lago di Posta Fibreno si trova tra il Lazio e Abruzzo, nella Valle del Liri. Per chi vuole passare una giornata nel segno del relax e un pò di frescura nel periodo più caldo allora è il posto giusto.

Le caratteristiche di questo lago sono un’isola galleggiante formatasi con torba e radici. In località Carpello invece è stata collocata una croce in fondo al lago, visibile quando l’acqua è molto limpida.

Un’oasi per fare passeggiate nei percorsi segnalati, tra birdwatching e angoli per un pic nic, si possono noleggiare anche pedalò per fare un giro sul lago. Il lago non ha emissari, l’unico è quello del fiume Fibreno.

Cosa vedere nei dintorni del lago di Posta Fibreno

Il lago di Posta Fibreno fa parte dell’omonima Riserva naturale di Posta Fibreno, nei dintorni si possono visitare anche piccoli borghi e città di Campoli Appennino, Sora, Carpello, Broccostella.

Come arrivare al Lago di Posta Fibreno

In auto dall’autostrada A1 uscita Frosinone si continua tramite la SR214 e seguire le indicazioni.

Borgo di Pescasseroli

Il territorio di Pescasseroli è compreso nel Parco Nazionale d’Abruzzo, mete preferite da molti turisti, amanti della montagna e della neve. Il centro storico molto caratteristico e da scoprire, tra vicoli e viuzze selciate. I balconi riempiti di fiori fanno da cornice a questo borgo, e lo rendono una continua sorpresa per gli occhi e la mente. Il borgo è situato nella provincia dell’Aquila, nell’alta valle del Sangro

Cosa fare e vedere a pescasseroli

Nei mesi invernali si può praticare lo sci di fondo, il winter nordic walking, interessante è il Centro visita del Museo naturalistico.

Pescasseroli è una cittadina molto visitata e quantomeno lascia il segno e la voglia di tornarci. D’estate si possono organizzare escursioni e trekking, e inverno si può sciare in tutto il suo comprensorio. Chi resta nel borgo può visitare la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, i ruderi del Castel Mancino. Con una media escursione si può arrivare al Santuario di Santa Maria Monte Tranquillo.

Come arrivare a pescasseroli

Autostrada A 24/25 Roma-Avezzano-Pescara uscita Pescina, e seguire le indicazioni.

Autostrada A 1 Napoli-Roma uscita Caianello, e seguire le indicazioni.