Paesaggi-e-natura

Più di una volta ho visto delle foto scattate da grandi fotografi e scoprire poi che dietro quelle foto c’erano mesi e mesi di preparazione. Penso che in effetti per scattare una buona fotografia non basti uscire di casa con la fotocamera e scattare all’impazzata.

La cosa migliore sicuramente è organizzare e pianificare una uscita fotografica, la prima cosa è scegliere la location dove andare a fotografare. Guardare su google il luogo dove andare, scegliere il percorso migliore per arrivarci e così da farsi un’idea prima di partire.

Importante studiare se c’è un percorso da affrontare a piedi per capire le difficoltà per arrivare sul posto. Tutto questo serve per capire cosa portarci e cosa sarebbe superfluo, come vestirci e quale attrezzatura fotografica potrebbe servirci. Insomma cercare di capire cosa può tornarci utile e cosa no, al fine di non portarci dietro cose che poi sarebbero solo un ostacolo.

La preparazione dell’attrezzatura và organizzata in tempo, controllare le batterie se sono cariche, schede vuote e formattate, un telecomando per lo scatto remoto ecc. Tutto ciò che ci serve, organizzato per tempo. Questo perché se noi ci prepariamo tutto all’ultimo momento poi quasi sicuramente ci dimenticheremo qualcosa di importante a casa. Un’altra cosa (ma questo è facoltativo) cercare di farsi accompagnare da qualche buono amico.

Importante è conoscere l’orario del tramonto, non solo per un discorso fotografico e per avere la luce migliore, ma soprattutto per un discorso di sicurezza. Se devi fare un percorso lungo per tornare indietro farlo prima che faccia buio se non conosciamo bene la zona.

Come pianificare un’uscita fotografica

You May Also Like